Una piratessa diventata 'zingara'

Questo è stato il mio primo approcio serio alle paste sintetiche (in questo caso si tratta di Fimo).

 

Come ben presto ho imparato, la 'creatura' decide da sola cosa vuole diventare!

La bravura delle note artiste è sicuramente la modellazione realistica al limite della realtà, ma non meno importante è anche dare alla scultura i tratti e le caratteristiche che hai in serbo per 'Lei'.

 

Tornando a Lei.. armatura interna in fil di ferro rinforzato con carta stagnola e nastro adesivo di carta.

 

Modellata in più fasi e pitturata con acrilici.

Vestiti ricreati cucendo e incollando nastri in tulle e vellutino leggero.

I capelli sono sintetici e la sfera è una bolla in vetro.

 

Le ali sono di fil di ferro, colla vinilica e decorate con ombretti e brillantini.

 

Ho tanta strada da fare, ma per essere stata la prima esperienza ne sono stata felice!